Le stagioni

Lo champagne è il frutto di una successione di lavori e cure effettuate lungo tutto un anno . Delicata , la vigna merita tutta la nostra attenzione per ottenere il più equilibrato degli Champagne.

Seguite, al ritmo delle fasi di vita della nostra tenuta, l’attualità della Maison Veuve Cheurlin, ed informatevi un poco sulla genesi di una favolosa avventura che finisce nel vostro bicchiere.

Nell'arco del tempo...

Al riparo della luce e ad una temperatura costante, noi conserviamo i nostri champagne diversi anni prima della sboccatura e della messa in commercio.

L' atto di smuovere le bottiglie è una tecnica ancestrale tipicamente della Champagne che consiste nel far discendere i depositi del vino nel collo della bottiglia per poterli poi espellerli nella globalità. L' invecchiamento è una tappa importante per la qualità dei nostri vini, che li renderà complessi e molto fini.

I nostri champagne invecchiano minimo 15 mesi fino a 3 anni, secondo gli assemblaggi. I nostri millesimati invecchiano numerosi anni in funzione della loro potenzialità.

Dopo aver rispettato questi periodi possiamo procedere alla sboccatura delle bottiglie. Le bottiglie sono messe all'inizio sulla punta, testa in basso. Si fa congelare il collo in una soluzione a -25° , rimane congelato anche il deposito. Poi le bottiglie sono rivoltate e si estraggono le capsule. Sotto l'effetto della pressione il tappo di ghiaccio che si è formato viene espulso. In seguito si procede a richiuderle con un tappo di sughero e di una gabbietta di metallo. Le bottiglie vengono lavate , asciugate e saranno pronte per essere abbigliate e messe a riposare.